25/11/2015 MIG 2015 Dimostrazione GELATO&ALCOLICI

Die Zeitschrift

Seconda tappa Giro di gusto: Multicup Coopbox

Dopo Firenze, la seconda tap­pa dell'evento “Giro di Gu­sto” è andata in scena al nord, precisamente all'ombra del Duo­mo di Milano. E non si tratta di una metafora, visto che una delle gelaterie “Odeon” che hanno ospi­tato l'evento - che ha presentato il nuovo prodotto “Multicup” realizzato dalla Coopbox di Reggio Emi­lia - si trova proprio nella cen­tra­lissima piazza del capoluogo me­neghino, esattamente di fronte al­la cattedrale simbolo della metropoli milanese. 
La gelateria è uno dei quartier ge­nerali dei locali che fanno capo alla famiglia Colombo, un nome che nel mondo della gelateria ar­tigianale non ha certo bisogno di presentazioni. “Mio padre, Carlo, è stato per anni protagonista del mondo dell'associazionismo nel settore in qualità di presidente del­l'Alga, (Associazione Lattai e Ge­latieri Artigiani) - di­ce Marco Co­lombo, che insieme alla sorella Barbara prosegue con impegno nella gestione dei tre locali dell'impero del dolce freddo creato dal papà e dalla mamma Marisa, oggi ancora attivi supervisori di quanto accade in azienda - la no­stra attività va avanti ormai da sessant'anni: dopo un lungo pe­riodo di gestione di un bar; mio padre nel 1981 decise di aprire la prima gelateria “Colombo” a Inveruno, e lì nacque tutto”. 
Il resto, come si dice, è storia: 
Carlo Colombo, dopo aver gestito il bar del teatro milanese Odeon nel 1983 lo trasforma in gelateria, aprendo poi un altro locale in via Marghera nel 1986. Tre anni dopo è la volta di un punto vendita in Duomo, poi di Busto Arsizio, con tutte le gelaterie - che nel frat­tem­­po hanno assunto la denominazione Odeon, in omaggio allo storico teatro - che diventano presto pun­­ti di riferimento per gli appassionati di gelato di qualità delle varie zone di riferimento della città.
Oggi la “flotta” di locali a firma Odeon è formata da 3 locali: quello di Inveruno, il punto vendita di piazza Duomo e la gelateria di via Marghera, dove negli anni è stato allestito un laboratorio particolarmente studiato e attento a ga­rantire il massimo in fatto di qualità, freschezza e sicurezza produttiva: “Dal 2003 il nostro laboratorio è dotato di bollino Cee, con i controlli veterinari che ven­gono effettuati più volte al mese. Ci è costato impegno e anche un certo sacrificio economico, ma anche se oggi non è più obbligatorio ce lo teniamo stretto - precisa con una giusta punta d'orgoglio Marco Colombo - qui viene prodotto tutto il gelato destinato a finire in vetrina sia in via Mar­ghera che in Duomo, mentre In­veruno è dotata di un suo laboratorio. La stessa cosa non è sta­ta possibile in Duomo, viste le ri­dotte dimensioni del punto vendita, ma anche la produzione per la piazza principale di Milano è rigidamente quotidiana e di al­tissima qualità, con un servizio di trasporto accurato e meticoloso”. Se il punto vendita in Duo­mo ovviamente attrae tanti turisti, il locale di via Marghera si è conquistato negli anni la nomea di “gelateria dei vip”, complice an­che la vicinanza col Teatro Na­zionale, dove fino a pochi anni fa avveniva la cerimonia di consegna dei Telegatti: ad assaggiare il gelato dei Colombo, tanto per fa­re qualche nome, sono passati (e spesso anche tornati) calciatori co­me Ronaldo, Adriano e la cantante Latoya Jackson. Ma tra gli affezionati dell'Odeon ci sono anche tanti impiegati: “E' sempre più di tendenza, soprattutto in primavera e estate, pranzare con una sostanziosa coppetta”.
Dal laboratorio non escono gusti “pasticciati”, anzi si punta da sempre a produrre, e qui lo si fa davvero be­ne, gusti perlopiù “classici” co­me cioccolato, pistacchio, nocciola e frutta fresca di stagione, di cui Marco Colombo in persona si occupa dell'approviggionamento: “Ma inseriamo anche qualche gusto innnovativo, a rotazione, come cannella, menta e cioccolato”. Il sistema Odeon in tutto dà lavoro a 17 persone fisse, che in estate diventano una trentina vi­sto l'aumento di produzione. 
Alcuni di loro lavorano in laboratorio, guidati dal responsabile del­la produzione Fabio Parini, intento durante il nostro passaggio a pulire squisiti quanto freschissimi meloni. La zona produttiva ospita 4 mantecatori e altrettanti pastorizzatori, oltre ad alcuni tini di ma­turazione, tutti a firma Carpi­gia­ni: la famiglia Colombo ha infatti portato avanti per diversi anni l'at­tività parallela di concessionaria per la nota casa bolognese. 
Ma non è finita, perchè Marco ci accompagna al piano di sotto, do­ve possiamo ammirare uno splendido e ordinatissimo magazzino, con spogliatoi separati per i dipendenti a seconda che siano addetti alla vendita o occupati in laboratorio.

Un commento infine merita l'evento “Giro di Gusto”: “un'iniziativa dav­vero interessante - ci dice Mar­co: 
“Ci ha permesso di scoprire un prodotto innovativo come quello proposto da Coopbox. Sono cu­rio­so di vedere la reazione del pubblico; se verrà recepito bene allora potrà rappresentare una rivoluzione nel sistema di asporto del dolce freddo”.